L’olio DOP Riviera Ligure
a Slow Fish

Dal 27 al 30 maggio presso lo stand della Regione Liguria i visitatori di Slow Fish potranno approfondire la conoscenza dell’olio extra vergine a denominazione di origine protetta Riviera Ligure.

Grazie alla collaborazione con la CCIAA di Genova, il Consorzio di tutela dell’olio DOP Riviera Ligure infatti ogni giorno dalle 11 alle 12 degustazioni guidate degli oli DOP provenienti dai tre territori: Riviera dei Fiori, Riviera del Ponente Savonese.

“ Occorre sempre di più avvicinare il consumatore al prodotto, affinché sviluppi una conoscenza più approfondita della qualità del cibo che acquista ed effettui scelte consapevoli” afferma il Presidente del Consorzio di tutela Carlo Siffredi.

I partecipanti realizzeranno assaggi secondo la metodica utilizzata dal Panel dell’ente di certificazione dell’olio DOP Riviera Ligure, come gli assaggiatori professionisti che si riuniscono per analizzare gli oli liguri tracciati grazie al disciplinare di produzione.

“Le caratteristiche sensoriali dell’Olio Ligure sono uniche ed inimitabili e devono far parte oltre che della nostra cultura, delle nostre abitudini alimentari quotidiane. Solo con un corretto assaggio si possono approfondire e fissare nella nostra memoria” conclude Francesco Bruzzo, Capo Panel del Comitato di Assaggio degli oli vergini di oliva della CCIAA di Genova che condurrà le degustazioni a Slow Fish insieme all’assaggiatore Luigi Bellucci.

L’olio extra vergine DOP Riviera Ligure viene controllato dal Consorzio di tutela anche dopo essere stato posto in bottiglia, prelevandolo dallo scaffale per testarne la qualità in commercio.

“Prova ad assaggiare” è quindi il motto del Consorzio di tutela dell’olio DOP Riviera Ligure a Slow Fish.