Contributi agli olivicoltori per l’olio DOP Riviera Ligure

E’ in corso la liquidazione da parte di AGEA dei contributi agli olivicoltori che hanno prodotto olive destinate all’olio DOP Riviera Ligure nella campagna 2009/2010.

“Purtroppo il sostegno liquidato è solo di 0,30 € per kg di olio DOP Riviera Ligure, un terzo del valore massimo di € 1,00 indicato a suo tempo nella normativa italiana” afferma Carlo Siffredi, Presidente del Consorzio di tutela dell’olio extra vergine di oliva DOP Riviera Ligure.

Si tratta dell’applicazione dell’art. 68 del Regolamento (CE) N. 73 del 2009 che prevede sostegni specifici per il miglioramento della qualità dei prodotti agricoli, tra cui appunto l’olio extra vergine a denominazione di origine e quello biologico.

Nella campagna 2009/2010 la produzione olearia italiana si è attestata a 135 mila quintali per quanto concerne le denominazione di origine e a 158 mila quintali per quanto concerne il biologico, con circa 4.900 domande pervenute da tutt’Italia, come emerge dai primi dati AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura).

Dei 135 mila quintali a denominazione di origine italiani, 5.800 provengono dalla Liguria, per un valore pari al 4.3% del dato nazionale..

“Sarebbe interessante conoscere il dato nazionale della produzione olearia DOP effettivamente immessa in commercio: il nostro dato infatti coincide con l’imbottigliato. Avremo una fotografia più precisa del valore della produzione ligure DOP rispetto a quella delle altre regioni,” riferisce Giorgio Lazzaretti, direttore del Consorzio di tutela.

Il consorzio di tutela Riviera Ligure, si è battuto strenuamente a Roma, in seno alla Federazione dei Consorzi di tutela degli oli DOP (FEDERDOP) ed all’ Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche (AICIG), affinché venissero erogati velocemente questi contributi.

“Ringrazio le quattro camere di commercio liguri, ente di certificazione e controllo dell’olio DOP Riviera Ligure – per aver fornito in modo preciso ad AGEA, soggetto erogatore degli aiuti comunitari, le attestazioni individuali sulle produzione degli olivicoltori. Un ringraziamento infine va anche alle associazioni di categoria che hanno assistito le imprese, consentendo loro di percepire questi primi contributi legati alle olive tracciate per l’olio DOP RIVIERA LIGURE” conclude il Presidente Siffredi.

Imperia, 14 luglio 2011