L’olio DOP Rivera Ligure presente al Premio Pirotecnico 2017 a Rapallo

 

Domenica 2 luglio 2017, 2^ edizione del Premio Pirotecnico 2017, Ospitato dal Grand Hotel Bristol Resort & Spa, prestigiosa location del Gruppo R-Collection, brand di proprietà della famiglia Rocchi. Si parla di un palcoscenico ideale per l’olio extravergine DOP Riviera Ligure. Un prodotto di eccellenza della Liguria, certificato, garantito e soprattutto buono. La sua presenza in un contesto di qualità e collegata al territorio è dunque d’obbligo.

La scelta del Consorzio di Tutela dell’olio DOP Riviera Ligure è stata quella di essere vicino a questo premio, alla sua seconda edizione dopo una fortunata “prima” in cui era stato premiato lo chef Gualtiero Marchesi. E la circostanza era piaciuta molto, a tutti. Come l’olio DOP Riviera Ligure.

La manifestazione, patrocinata dai Comuni di Zoagli e di Recco, è nata da un’idea dei giornalisti Beba Marsano e Mauro Boccaccio, su un progetto dell’agenzia Codiceventi di Maura Ferrari.

Come per lo scorso anno, il Premio viene assegnato a personaggi “pirotecnici”, capaci di “innescare” riflessioni “esplosive”, dirompenti, grazie a un pensiero critico originale, fuori dal coro, mai, però, “urlato” a favore dell’audience, ma esposto sempre con eleganza di parole e di modi.

Insomma, un po’ di carattere ligure, sempre passionale, coniugato al suadente dell’olio DOP Riviera Ligure.

Per questo i premiati di quest’anno sono Marisa Laurito, attrice, scrittrice, il giornalista e storico Giordano Bruno Guerri, presidente della Fondazione Vittoriale degli italiani,  la casa di Gabriele D’Annunzio a  Gardone Riviera e il regista  televisivo  Duccio Forzano (Che Tempo che Fa, Festival di Sanremo, tour e videoclip di Claudio Baglioni, Per un pugno di libri).

La presenza del Consorzio di Tutela dell’olio DOP Rivera Ligure è altresì collegata alla forte connotazione culturale della serata, che si concretizza nella consegna ai premiati delle opere di Emanuele Luzzati, scenografo e illustratore: un omaggio al grande artista genovese nel decennale della scomparsa, in collaborazione con il Museo Luzzati di Genova. E va detto che l’evento si collega alle feste di luglio in onore della Madonna di Montallegro. Un appuntamento sentito da quartieri, parrocchie e compagne di Rapallo, non a caso patria dei “mortaletti”, utili a creare fin da tempi remoti dei sonori spettacoli incendiari.

Appuntamento a partire dalle 19.30 sulla terrazza dell’hotel per un aperitivo “pirotecnico” a buffet con le prelibatezze dello chef Graziano Duca, il quale si avvarrà dunque del prodotto oleario tipico ed assoluto della Liguria.