Dici olio e pensi subito alla Riviera Ligure

Al Cibus Tour di Parma un viaggio tra i profumi i sapori e i saperi dell’olio Dop Riviera Ligure

È davvero incredibile come si tenda ad associare l’olio al territorio di produzione. È quanto accade in una regione fortemente vocata all’olivicoltura come la Liguria, dove si arriva a sfidare terreni scoscesi e impervi, terrazzati in secoli di duro lavoro, pur di ricavare il re dei grassi.

Dal 15 al 17 Aprile si terrà a Parma uno dei più importanti eventi di promozione del food italiano. È Cibus Tour, un appuntamento rivolto al grande pubblico in cui l’Olio Extra Vergine di Oliva a Denominazione di Origine Protetta Riviera Ligure sarà protagonista della scena, in quanto unico olio che si presenterà al pubblico dei visitatori insieme alle più importanti denominazioni di origine italiane, in un ricco programma di incontri.

L’appuntamento con gli extra vergini liguri è fissato per i prossimi venerdì e sabato, 15 e 16 aprile, alle ore 12, presso l’area del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Padiglione 7 – Stand C 001).

Sarà Francesco Bruzzo, Capo panel ufficiale per la Riviera Ligure, a condurre per mano i consumatori in un assaggio guidato degli Oli Dop Riviera Ligure, alla scoperta delle peculiarità dei tre territori della Dop, con le menzioni geografiche Riviera dei Fiori, Riviera del Ponente Savonese e Riviera di Levante.

Così, dopo l’educational tour svolto nelle settimane scorse in Liguria, si procede con una ulteriore tappa. “Siamo soddisfatti”, afferma il presidente del consorzio Carlo Siffredi. “Abbiamo condotto i giornalisti sul territorio di produzione portandoli alla scoperta non solo dell’olio Dop Riviera Ligure, ma anche dei luoghi di culto. Non solo, abbiamo con loro visitato il territorio per far capire le caratteristiche uniche dell’olivicoltura ligure, anche attraverso il lodevole impegno dei suoi agricoltori nel cercare, in situazioni a volte di grande pericolo, di ottenere una grande qualità pur in condizioni di operatività difficili e pericolose. Per questo – prosegue Siffredi – l’extra vergine ligure è un olio fortemente connotato, unico, peculiare”.

“Siamo orgogliosi di aver saputo conquistare la riconoscenza dei consumatori, sempre più attratti dalle caratteristiche sensoriali dei nostri oli, gentili, delicati, ma con personalità”. Lo dimostra la versatilità di tali oli all’atto pratico, in cucina. E ora – aggiunge Siffredi – grazie alla collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, presentiamo a Parma il nostro olio anche in questa importante vetrina internazionale, al Cibus Tour”.

L’impegno è costante, ammette soddisfatto il direttore Giorgio Lazzaretti. “Dobbiamo rafforzare, ogni giorno sempre di più, la conoscenza da parte del consumatore, affinché possa cogliere i tratti distintivi dell’olio Dop Riviera Ligure rispetto a quanto offre il mercato. Si tratta – spiega Lazzaretti – di un extra vergine in cui da una parte la qualità, dall’altra l’origine certificata si intrecciano per diventare una garanzia certa e sicura per il consumatore, anche in virtù dell’azione di verifica e vigilanza del Consorzio di tutela, la quale si realizza, oltre che con i controlli precedenti la certificazione, anche con dei successivi prelievi dell’olio dai vari punti vendita, effettuando ripetute analisi sensoriali e chimico-fisiche che ne attestino la corrispondenza alle regole qualitative previste dal disciplinare di produzione”.

Appuntamento dunque a Parma, nei giorni 15 e 16 aprile.

Programma PDF

www.cibustour.it