Olio Dop Riviera Ligure presente a tavola: Ginevra 1 ottobre, per il Consolato italiano

Le indicazioni geografiche italiane protagoniste in Svizzera, a Ginevra, nella cena di gala per il congresso dell’OMPI, l’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale. E quando si parla dei diritti di appartenenza, l’accostamento è quanto mai appropriato. Il Consolato italiano di Ginevra, ove si svolge l’evento, su iniziativa del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, propone un gustosissimo e identitario momento di ITALY ON STAGE: Geographical indications, traditions….emotions. La sessione del convegno che va dal 30 settembre al 9 ottobre è sicuramente fitta, ma l’impegno della rappresentanza italiana è davvero notevole. La fattiva collaborazioni tra ministeri, con quello delle Politiche Agricole in evidenza, produce dunque un ricevimento di altissimo livello per almeno 600 persone. E la materia prima impiegata sarà legata alle denominanzioni di origine italiane, vanto e risorsa per il paese. Non si parla solo di visibilità, si parla di emozione. Scorrendo la lista dei Consorzi di Tutela coinvolti si arriva ad una ventina di eccellenze, compresi i vini. Tutte prelibatezze, da quelle ricercate come il Caciocavallo Silano, la Melanzana di Rotonda, il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio, la Cozza di Scardovari ad un Parmigiano Reggiano che non può mancare. E pensare all’italianità così attesa da tutti, con la Pasta di Gragnano o l’Aceto Balsamico di Modena. E infine il memorabile Cioccolato di Modica. Ecco, la versatilità dell’Olio Extravergine di Oliva DOP Riviera Ligure permette un impiego per ogni preparazione, permette accostamenti che potrebbero essere anche inattesi, ma assolutamente possibili. Un olio dolce come il DOP Riviera Ligure si accosta anche al cioccolato, senza dubbio. Piace dunque pensare ad una splendida ed emozionale serata, con la possibilità rendere felici i convenuti. Perché l’olio a denominazione di origine, l’olio dei territory, è felicità e sicurezza.